News

Tieniti sempre aggiornato con le ultime notizie sul lancio di nuovi prodotti o servizi, accordi aziendali, risultati delle attività ed ogni tipo di informazioni corrente.

3 strade commerciali italiane nella TOP10 delle più care d’Europa

 

  • Le strade milanesi Via Sant’Andrea, Via Montenapoleone e Corso Venezia si collocano nella TOP10 delle strade commerciali che pagano il prezzo più alto per attrarre potenziali clienti.

 

All'apice del commercio online, l'ubicazione dei negozi fisici è diventata la chiave del successo per le aziende di retail. I commercianti e i retailer scommettono più che mai su locali ben posizionati, per avere la massima visibilità, aumentare così le possibilità di vendita e per rendere redditizi gli elevati costi degli affitti degli stabilimenti commerciali.

Infatti, in questi ultimi mesi abbiamo visto come alcune firme abbiano iniziato a ristrutturare la loro rete di negozi per potersi adattare alle nuove realtà di consumo, favorendo la qualità della location del negozio rispetto al numero di punti vendita (minore, però miglior ubicato).

L’azienda TC Group Solutions, grazie ad oltre 10.000 sensori di conteggio del traffico pedonale installati nelle strade commerciali delle principali città europee, ha realizzato uno studio per calcolare e comparare il “Costo per Potenziale Cliente (CPC) di 100 strade commerciali di 8 paesi Europei, in base al costo dell’affitto dei locali commerciali e al traffico pedonale (Potenziali Clienti) che transita davanti agli stessi.

Questo dato permette non solo di conoscere quanto è redditizio un punto vendita e di compararlo con un altro, ma anche di scoprire nuove strade commerciali con un alto livello di attrazione per la vendita al dettaglio, finora sconosciute. 

Secondo il report, tre delle strade commerciali più care d’Europa si trovano in Italia, nello specifico a Milano. Via Sant’Andrea si trova al primo posto, Via Montenapoleone al secondo e Corso Venezia si colloca in quarta posizione, nella TOP10 delle strade commerciali che pagano il prezzo più alto per avere un impatto sui suoi potenziali clienti, con un CPC di rispettivamente 55, 54 e 28 centesimi di euro. Il terzo posto è occupato dalla strada parigina Rue du Faubourg Saint-Honoré, con un CPC di 29 centesimi di euro.

Top 10 delle strade commerciali europee più care secondo il Costo por Potenziale Cliente (CPC), elaborato tra 100 strade commerciali europee:

Dall’altro lato della tabella, troviamo altre due strade italiane nella TOP10 delle strade commerciali più redditizie: Via Sestri, a Genova, con un CPC pari a 1,85 centesimi di euro, e Via Giuseppe Garibaldi, a Torino, con un CPC di 2,08.

Top 10 delle strade commerciali europee più redditizie secondo il Coste per Potenziale Cliente (CPC), elaborato tra 100 strade commerciali europee:

D’altro canto, nel Ranking globale delle 100 strade commerciali, sono state analizzate 15 strade italiane, incluso Milano

D’altro canto, nel Ranking Globale delle 100 strade commerciali, sono state analizzate 15 strade italiane, incluse Milano, Roma, Napoli, Firenze, Genova e Bologna. Fra queste, Via Toledo a Napoli è la più transitata d’Italia e si posizione nella TOP10 delle più transitate d’Europa, con una media giornaliera annuale di 11.623 pedoni, seguita da Via Independenza a Bologna e da Via Torino a Milano, con 11.311 e 10.925 potenziali clienti che passeggiano giornalmente davanti alle vetrine di queste strade commerciali.

Ranking traffico pedonale strade commerciali Europa / Italia:

 

A proposito di TC Group Solutions

Nata nel 2007, oggi TC Group Solutions è leader nello sviluppo di ogni tipo di soluzione per raccogliere, maneggiare, trattare ed analizzare i BIG DATA che interagiscono con le organizzazioni di retail.

Con il suo ufficio centrale a Barcellona e filiali proprie a Parigi, Milano e NY, oggi TC Group Solutions è presente in più di 40 paesi di 4 continenti, e conta con più di 20.000 sensori installati che raccolgono milioni di dati, anonimi e aggregati, sul comportamento ed i flussi pedonali in tutto il mondo

 

Per saperne di più »
Diminuisce il traffico pedonale nelle strade commerciali italiane durante il primo trimestre

I dati che emergono dall’analisi realizzata da TC Group Solutions, azienda specializzata nello studio di Big Data e Retail Intelligence, mostrano l’evoluzione del traffico pedonale nelle vie dello shopping delle principali città italiane durante il primo trimestre dell’anno e rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

  • Nel complesso, questo primo trimestre del 2019, il traffico pedonale di tutte le città commerciali italiane studiate è diminuito di un 6,67 % rispetto al primo trimestre del 2018.

  • Nella città di Milano questo calo è stato dell’11,51 %: il risultato è una media giornaliera di 5.460 pedoni nelle sue strade commerciali durante i primi tre mesi dell’anno.

  • Roma, al contrario, ha ottenuto un aumento del 12,59 % nel flusso pedonale, ottenendo una media giornaliera di 5.025 potenziali clienti per i retailer che operano nelle strade commerciali della capitale.


Spostando l’attenzione sullo studio di alcune strade in particolare, è possibile notare come, nonostante la media di tutte le strade commerciali presenti nello studio sia diminuita, nella città di Milano esiste una strada che è riuscita ad abbassare il CCP dei suoi locali commerciali grazie all’aumento del traffico pedonale: la Via Sant’Andrea, che ha ottenuto un flusso pedonale giornaliero medio di 2.113 pedoni, ha ridotto il Costo per Cliente Potenziale di 0.04 € / CP, e Via Dante, con 7,162 pedoni giornalieri, ha raggiunto una diminuzione di 0,01€ / CP. 

D’altro canto, strade come Via Montenapoleone o Corso Buenos Aires hanno aumentato il loro CCP rispettivamente di 0,05€ / CP e 0,02 € / CP, a causa di una diminuzione del flusso pedonale.

Per quanto riguarda Roma, vale la pena menzionare Via del Babuino, dove si è registrata un’altra diminuzione de 0,02 € / CP nell'affitto dei suoi locali commerciali.

Traffico Pedonale Italia 1º trimestre 2019

CP: Cliente Potenziale
CCP: Costo per Cliente Potenziale

Costo per Cliente Potenziale (CCP)
Questo indicatore, fondamentale per fare una stima del volume e del costo dei potenziali clienti per i locali delle strade commerciali, si calcola misurando il costo dell’affitto per metro quadro e dividendolo per il numero di persone che passano davanti al punto vendita, e dà come risultato un valore in euro per ogni potenziale cliente che passa davanti alla vetrina di un negozio situato nella stessa strada.

Metodo
I dati utilizzati per creare i report sul traffico pedonale provengono dagli oltre 10.000 sensori di conteggio TC-Street installati nelle strade commerciali delle principali città europee. Nello specifico, per questo studio sono stati utilizzati 70 sensori localizzati in 25 città italiane.

NOTA: Le informazioni provenienti dai diversi sensori installati nella stessa strada possono essere visualizzate singolarmente (sezione stradale) o in formato aggregato (media della strada). Le statistiche utilizzate in questo studio provengono da statistiche aggregate.

Per ulteriori informazioni visitare: www.tc-street.com

 

 

Per saperne di più »
Diminuisce il traffico pedonale in Italia durante la prima settimana di saldi

Alla luce della labile situazione in cui si trova il retail oggigiorno, tra il crescente successo dell’e-commerce e le continue giornate di sconti eccezionali (Black Friday, Cyber Monday etc..), e con l’obiettivo di conoscere l’impatto che i saldi invernali stanno ottenendo nel retail tradizionale, TC group Solutions, azienda specializzata nell’analisi e conteggio del traffico pedonale, ha realizzato uno studio sul flusso pedonale nelle maggiori strade commerciali delle capitali italiane.

Quest’analisi prende in considerazione la prima settimana di sconti, dal 7 al 13 gennaio 2019, rispetto alla stessa settimana dell’anno precedente (dall’8 al 14 gennaio 2018) nelle principali vie dello shopping di Roma e Milano.

Nella città di Milano, il risultato ottenuto è una diminuzione generale del traffico pedonale, con un calo complessivo dell’-8,44% nelle principali vie commerciali della città. Tra le poche strade che hanno ottenuto risultati positivi, vale la pena citare Corso Buenos Aires, una delle vie commerciali più lunghe d’Europa, che ha registrato un aumento dell’1,30% del flusso pedonale per oltre i 350 esercizi commerciali situati lungo i suoi 1600 m di estensione.

D’altro canto, il traffico pedonale è diminuito anche nelle principali strade commerciali romane, anche se di forma più moderata (pari al -0,60%). Ad esempio, Via del Babuino, una delle principali strade che compongono il tridente commerciale romano, accanto a Via del Corso e Via Ripetta, ha registrato un aumento dei visitatori di oltre mezzo punto (0,64%) a beneficio dei suoi numerosi negozi di brand italiani ed internazionali, sia nel segmento premium che nel mass market. 

I dati di quest’analisi sono stati ottenuti da un totale di 75 sistemi di conteggio installati nelle principali strade commerciali di Roma e Milano. Il periodo analizzato è compreso da lunedì 7 a domenica 13 gennaio 2019 per le 24 ore giornaliere, e messo a confronto con i dati della stessa settimana dell’anno precedente (da lunedì 8 a domenica 14 gennaio 2018) per ottenere la percentuale di variazione.

A proposito di TC Group Solutions

Nata nel 2007, oggi TC Group Solutions è un’azienda leader nello sviluppo di ogni tipo di soluzione tecnologica per raccogliere, organizzare, impiegare ed analizzare i BIG DATA che interagiscono con il mondo del RETAIL.

Con i suoi uffici a Milano, Barcellona, Parigi e NY, TC Group Solutions oggi presente in più di 40 paesi di 4 continenti, con più di 20.000 sensori istallati che collezionano milioni di dati, anonimi e aggregati, sul comportamento del consumatore e sui flussi pedonali di tutto il mondo.  

 

Per saperne di più »
Il Black Friday rallenta: diminuisce l’affluenza nei negozi delle strade commerciali di Milano

Il Black Friday, il giorno americano dedicato agli sconti eccezionali, è ormai diventato un evento imperdibile anche in Italia, dove già non dura solo un giorno ma un’intera settimana, conosciuta come la Black Week, ed interessa tutti gli esercizi commerciali, dalle concessionarie ai centri estetici.

Il Black Friday è arrivato in Italia per la prima volta nel 2013, ma la sua popolarità è salita alle stelle solo nel 2016 e permette, a detta dei suoi sostenitori, ai consumatori di comprare in anticipo i regali di Natale a prezzi competitivi. Originariamente pensato per aumentare le vendite online ed il commercio elettronico, questa settimana di sconti è stata estesa a tutti i settori, con la significativa partecipazione di negozi fisici.

Per conoscere l'impatto del Black Friday sulle vendite offline in Italia, TC Group Solutions, azienda specializzata nel calcolo del traffico pedonale delle maggiori strade commerciali, ha eseguito un'analisi sulla città di Milano.

Questo studio, che analizza il numero di pedoni che hanno attraversato un campione di 20 strade commerciali della città di Milano durante la settimana del Black Friday degli ultimi tre anni, mostra come, l’anno passato, ci sia stata un notevole aumento dei passanti in strada. Quest’anno, al contrario, risulta che gran parte del movimento e delle vendite sia avvenuto online.

 

Media giornaliera del numero dei pedoni durante la settimana del Black Friday:

21-27/11/2016: 39.494 persone
20-26/11/2017: 39.851 persone (+ 3,97%)
19-25/11/2018: 38.570 persone (- 3,32%)


(*) effettuato su un campione di 20 strade

 

Secondo questo studio, le 3 strade più trafficate della settimana sono state Via Torino, con una media giornaliera di 11.115 pedoni, Corso Buenos Aires, con 11.082 e Via Dante, con 9.276 passanti.

Fonte: Big Data di TC Group Solutions

 

A proposito di TC Group Solutions

Nata nel 2007, oggi TC Group Solutions è un’azienda leader nello sviluppo di ogni tipo di soluzione tecnologica che permetta di raccogliere, processare ed analizzare i BIG DATA che interagiscono con gli esercizi commerciali.

Con uffici a Milano, Parigi, Barcellona e NY, oggi TC Group Solutions lavora in più di 40 paesi di 4 diversi continenti, e dispone di oltre 20.000 sensori installati, che raccolgono ogni giorno milioni di dati, anonimi o aggregati, sul comportamento e sul flusso dei pedoni in tutto il mondo. 

 

Per saperne di più »
TC Group Solutions presenterà al MAPIC le sue tecnologie progettate per conoscere quali sono le migliori posizioni in cui aprire un punto vendita
  • La società TC Group Solutions, specializzata in soluzioni di Big Data e Retail Intelligence, parteciperà di nuovo all’ultima edizione della fiera MAPIC, che si terrà a Cannes, dal 14 al 16 novembre, piano -1, stand G75 (MAPIC Innovation Forum).

 

Stéphane Casimir, direttore dello sviluppo internazionale di TC Group Solutions, sarà fra gli speaker per questa nuova edizione di MAPIC. La conferenza di Casimir, intitolata How to success in selecting the right locations for your POS, presenterà i nuovi progressi nel Retail Intelligence in grado di selezionare le migliori posizioni per aprire un punto vendita, e si terrà giovedì 14 novembre alle ore 14h30 nel MAPIC Innovation Forum.

Per vendere in maniera efficace e sfruttare al massimo le potenzialità di un punto vendita, è essenziale conoscere il comportamento del flusso dei clienti, analizzare in che direzione si muovono, quali vetrine guardano, in quali negozi entrano, quanto tempo si trattengono, quali sezioni visitano e a che ora. È importante sapere quanti di essi effettuano un acquisto e quanti escono dal negozio senza comprare nulla, se i clienti sono di passaggio o se stanno ripetendo la loro visita, e con quanta frequenza entrano nei nostri negozi.

Tutto questi parametri convergono in un nuovo KPI, il CCP o Costo per Cliente Potenziale, che contribuirà a determinare la redditività dello spazio commerciale.

Quantificare, elaborare, gestire e controllare questi dati consente ai rivenditori di migliorare i loro punti vendita (posizione, vetrine e offerte speciali, assortimento di prodotti, organizzazione del personale, orari di apertura, ecc.), adattarli alle esigenze del pubblico ed aumentare la redditività di ciascuno di essi.

Potrai trovare lo stand di TC Group Solutions al piano -1, stand G75 (MAPIC Innovation Forum), dal 14 al 16 novembre. Per fissare un appuntamento, clicca qui.

 

A proposito di TC Group Solutions

Nata nel 2007, oggi TC Group Solutions è un’azienda leader nello sviluppo di tutte quelle soluzioni tecnologiche che permettono di raccogliere, processare ed analizzare i BIG DATA che interagiscono con le organizzazioni commerciali.

Con sede a Barcellona, Parigi, Milano e New York, oggi TC Group Solutions è operativa in più di 40 paesi di 4 diversi continenti, e conta con più di 20.000 sensori installati, raccogliendo ogni giorno milioni di dati, anonimi o aggregati, sul comportamento e sul flusso dei pedoni in tutto il mondo. 

Per saperne di più »
TC Group Solutions, vincitore del premio “Best European Performer Award” di Irisys
  • Irisys, il principale fornitore europeo di sensori contapersona, con oltre 20 anni di esperienza e più di 400.000 unità installate in tutto il mondo, ha premiato TC Group Solutions come il miglior distributore europeo.

 

Secondo Alan Thomson, Account Director di Irisys: "I criteri per la scelta del vincitore si basano su una combinazione di fattori, il più importante dei quali è la crescita. TC Group Solutions ha registrato una crescita nel mercato europeo del 300%, solo nello scorso anno. Inoltre, il dato sulle vendite in Europa è il più alto rispetto a tutti i nostri distributori."

Le tecnologie di Irysis vengono distribuite attraverso una rete mondiale di aziende partner che offrono ai loro utenti finali un’ampia varietà di soluzioni software, servizi di installazione ed assistenza locale per aiutarli a trasformare e digitalizzare il loro business.

TC Group Solutions ha commercializzato il sensore termico di Irisys per oltre 10 anni tra le sue soluzioni di Retail Intelligence. Questo hardware, fabbricato dall’inizio alla fine nelle fabbriche di Irisys nel Regno Unito, è un misuratore di ingressi ed uscite estremamente accurato, che mantiene l’anonimato delle persone ed è in grado di funzionare in ambienti mutevoli, anche senza la necessità di luce, poiché conta in base all’energia (calore) emessa dal corpo umano.

 


Alan Thomson, Account Director di Irisys e Albert Pastor, Deputy Manager di TC Group Solutions

 

A proposito di TC Group Solutions

Nata nel 2007, oggi TC Group Solutions è un’azienda leader nello sviluppo di soluzioni di Retail Intelligence che permettono di raccogliere, processare ed analizzare i BIG DATA che interagiscono con le organizzazioni commerciali.

Con sede a Barcellona, Parigi, Milano e New York, oggi TC Group Solutions è operativa in più di 40 paesi di 4 diversi continenti, e conta con più di 20.000 sensori installati, raccogliendo ogni giorno milioni di dati, anonimi o aggregati, sul comportamento e sul flusso dei pedoni in tutto il mondo.

 

Per saperne di più »